Impianto di Cogenerazione

 

IMPIANTO DI COGENERAZIONE

 

L’impianto di cogenerazione o di produzione combinata converte l’energia di un combustibile in energia elettrica ed in energia termica. Esse vengono prodotte congiuntamente dallo stesso impianto e viene indicato con l’acronimo inglese CHP (Combined Heat and Power).

Produzione combinata e cogenerazione non sono considerati dalle normative vigenti equivalenti, infatti, un’impianto di produzione combinata può essere considerato impianto di cogenerazione soltanto se porta ad un effettivo risparmio di energetico e non sia prevalente la produzione di energia elettrica. La cogenerazione può quindi migliorare l'efficienza dei combustibili fossili consentendo di ridurre i costi della bolletta energetica.

I principali vantaggi legati all’utilizzo di un impianto di cogenerazione al posto di un sistema per la produzione separata di calore ed energia elettrica: 

*     Minor consumo di combustibile grazie alla maggior efficienza del sistema a parità di servizio.

*     2.  Minori emissioni di gas, di altre sostanze inquinanti  e di CO2 prodotti dai processi di combustione.

*     Riduzione della dispersione con una migliore efficienza dell’impianto.

*     Riduzione dei rischi di interruzione del funzionamento dell’impianto per disservizi di rete nell’approvvigionamento dell’energia elettrica.

L’impianto di cogenerazione, nonostante la sua validità generale, per poter essere energeticamente ed economicamente conveniente, richiede la soddisfazione delle seguenti condizioni:

*     L’impianto di cogenerazione richiede la vicinanza dell’utenza termica, industriale o civile distribuzione del calore, richiede pertanto che gli impianti di cogenerazione siano dimensionati in strutture medio piccole e, comunque dotati di efficienti sistemi di abbattimento  delle emissioni.

 

*       L’impianto di cogenerazione, per avere una resa efficiente, richiede che l’utenza assorba energia termica ed elettrica contemporaneamente. Per questa ragione spesso L’impianto di cogenerazione viene allacciato alla rete elettrica nazionale cedendo a questa l’energia elettrica prodotta in eccedente.